Cure cancro : novità

Il nostro centro dispone di apparecchiature di ipertermia profonda e total body per la cura dei tumori
Leggi tutto...
Se avete domande sulla cura del cancro potete porle sul nostro Forum
Leggi tutto...

Siete quì:

Home Articoli Curare con il calore
Informazioni ed appuntamenti: 346.9638680     

Curare con il calore

Stampa E-mail

Ipertermia nella cura del cancro "Vorrei curare tutte le malattie, se solo potessi produrre la febbre."
  Parmenide, medico e filosofo greco, 510 aC

La febbre e la terapia del calore sono stati riconosciuti per i loro effetti benefici sulla salute fin dall'antichità. Antica medicina greca, romana bagni sulfurei caldi, saune finlandesi, trattamenti termali europee e americane, giapponesi vasche idromassaggio, nativi americani rifugi indiani, sudore e terapeutiche in tutto il mondo sorgenti calde sono esempi di come le varie culture hanno usato forme semplici di calore come mezzo di entrambi pulizia e la guarigioneTradizionalmente ci sono stati due forme di terapia di calore di tutto il corpo e le applicazioni localizzate.

Questo articolo discuterà le innovazioni moderne per entrambi gli approcci, come applicato nel trattamento del cancro.

 

La febbre  risulta essere uno degli anelli mancanti nella comprensione del cancro. La maggior parte dei pazienti con cancro hanno una temperatura corporea più bassa e raramente hanno febbre. Questa condizione rende difficile attivare il loro sistema immunitario.

Sappiamo scientificamente che la febbre è un meccanismo protettivo e di allarme. Quando la temperatura corporea raggiunge i 38,5 ° C il sistema immunitario entra in uno stato di allarme.

A questa temperatura, il livello di sostanze chimiche immunitarie nel sangue e raddoppia difese immunitarie in tutto il corpo aumentano.
Nel giro di sei ore, quasi ogni difesa grande rilievo nel sistema immunitario raddoppia i suoi sforzi.

Questo processo sembra essere sospeso in molti malati di cancro che solitamente non riferisce di aver sperimentato la febbre. Per riattivare il sistema immunitario in questi pazienti, il Modello Gorter utilizza un processo di febbre controllato che viene descritto in letteratura scientifica come "temperatura febbrile da ipertermia total body", una forma di trattamento in cui il corpo viene riscaldato ad una temperatura di febbre moderata di circa 38,5 C.

Come risultato, il sistema immunitario viene attivato allo stesso modo di come una febbre naturale attiverebbe la risposta immunitaria, ad esempio per un'infezione. Questo approccio è necessario per sollevare la temperatura del corpo, diversamente dai metodi tradizionali come sauna e idromassaggio, che non incidono sulla temperatura interna.

Nel modello Gorter, a circa il 70% dei pazienti viene somministrata l'Ipertermia Total Body come terapia adiuvante. 


Dott. De Bartolomei
Membro della federazione degli oncologi francesi

Ultimo aggiornamento Lunedì 19 Novembre 2012 22:00